Cerca
Close this search box.

Come scegliere il libretto della messa

L’organizzazione del matrimonio è, senza alcun dubbio, uno dei periodi più impegnativi di una coppia. Si punta alla perfezione, ad avere tutto ben organizzato e sotto controllo, ed è per questo che anche i minimi dettagli devono essere curati in grande stile. E, tra essi, c’è il libretto della messa, indispensabile per chi sceglie il rito religioso.

Durante la celebrazione delle nozze religiose, il libretto della messa è un dettaglio che non passa di certo inosservato. Non deve essere concepito come un semplice foglio, bensì come un ricordo, una guida in grado di mantenere viva l’attenzione dei vostri ospiti, che far sì che seguano attentamente la cerimonia.

Le coppie non sono obbligate a produrne uno personalizzato per ogni invitato, ma questo è sicuramente un gesto che li farà sentire più coccolati, partecipi della vostra festa. Qual è, dunque, il modo corretto per scegliere il libretto della messa?

Lo stile del libretto della messa

Il rito religioso prevede una serie di passaggi che portano alla benedizione del vostro amore: lo scambio delle promesse, delle fedi, i rituali e le preghiere, il salmo responsabile matrimonio. È proprio per questo motivo che il libretto della messa diventa quasi indispensabile per rendere la celebrazione più attiva e attraente. Non dimenticare, però, che il suo stile non deve essere estroso e allegro come un tableau, o come gli inviti, ma deve mantenere una linea più sobria, adatta ad una chiesa. Nonostante questo, però, puoi comunque metterci del tuo, e creare qualcosa che rappresenti te e la tua dolce metà. Per farlo, avrai sicuramente bisogno di un tipografo, in grado di riprodurre la tua idea su carta. Se, invece, vuoi creare qualcosa completamente da zero, ti occorrerà rivolgerti ad un grafico, che non si serve di modelli già preimpostati, ma che lavora al progetto in modo unico e personalizzato.

La copertina deve essere ciò che invoglia gli invitati ad andare oltre. Ovviamente, deve essere in linea con lo stile di tutto l’evento, ed è per questo che sarebbe opportuno rivolgerti ad un’unica persona, per stampare e creare tutto ciò di cui hai bisogno, così da ritrovare la stessa linea in ogni lavoro. I libretti messa matrimonio sono il mezzo per coinvolgere gli invitati, che si sentono quasi costretti a partecipare ad un rito nel quale non sanno cosa dire o cosa fare. Con queste guide, invece, sapranno esattamente a che punto si trova la cerimonia, la vivranno assieme agli sposi, si emozioneranno, e sapranno quando sta per arrivare il momento più atteso, ovvero lo scambio delle fedi. Per questa ragione, occorre non sottovalutare la bellezza estetica, perché anche l’occhio vuole la sua parte. Entrare in una chiesa bella addobbata, con i libretti sistemati sulle panche, in ordine, e in pendant con tutto il contesto, fa tutto un altro effetto.

I libretti della messa fai da te

Se non vuoi assolutamente rinunciare al libretto della messa per i tuoi invitati, ma sei fuori budget massimo, non temere, perché ci sono degli ottimi suggerimenti che puoi seguire, per ricreare dei fantastici foglietti fai da te.

Su Internet, potrai trovare molti modelli di libretti già preimpostati, e pronti ad essere personalizzati. In questo modo, non ci sarà bisogno di rivolgerti a un tipografo, grafico, o wedding planner, perché potrai pensare tu stesso alla sua creazione. La struttura standard è sempre la stessa, e si ripete di rito in rito:

  • Riti di introduzione;
  • Memoria del Battesimo;
  • Liturgia della parola;
  • Rito del matrimonio;
  • Benedizione degli anelli;
  • Benedizione nuziale;
  • Preghiera dei fedeli;
  • Liturgia eucaristica;
  • Rito di comunione;
  • Rito della pace;
  • Rito di conclusione.

Grazie al libretto della messa, gli invitati potranno seguire le letture chiesa matrimonio, senza perdere il filo del discorso, e quindi annoiarsi o distrarsi. Ricorda che, nelle prime pagine del libretto, vanno inseriti i nomi degli sposi, la data, il luogo delle nozze e i nomi dei testimoni. Questo darà un tocco più personale. Un altro punto tecnico da non sottovalutare è la quantità di fogli del libretto: il numero delle pagine stampate fronte/retro dovrà essere per forza un multiplo di 4, così da poter essere rilegato alla perfezione. Se vuoi risparmiare, puoi anche scegliere di non distribuire a tutti i libretti, ma di disporli in modo diverso sulle panche, magari alternando uno sì ed uno no, in modo che possano essere condivisi tra vicini di seduta. È fondamentale, però, che gli sposi ne abbiano uno a testa, così come i testimoni, i genitori degli sposi, coloro che si propongono per leggere, il coro, e il prete, ovviamente. Studia ogni dettaglio attentamente, e solo così potrai creare qualcosa di davvero personale, che non sia il classico libretto già visto e rivisto. Prendi spunto da alcune idee che trovi sul web, ma mettici sempre del tuo, cosicché esso sembri davvero parte integrante del tuo matrimonio, oggetto pensato e studiato come tutto ciò che fa parte delle tue nozze.

Facebook
Twitter
LinkedIn

Connettiti & seguici

Articoli Correlati

Le più belle Letture del Vangelo

Per un matrimonio celebrato in chiesa, la preparazione del libretto delle nozze, costituisce un preparativo importante per l’intera organizzazione. Sulla release del libricino, ci soffermeremo prossimamente…anche perché il primo step

Leggi Tutto »

Una cerimonia Boho – Chic

“Boho” è un’abbreviazione di bohème. I bohemiennes originali erano viaggiatori e profughi dell’Europa centrale (in lingua francese infatti si traduce come zingaro). La disegnatrice Savannah Miller, sorella maggiore dell’attrice Sienna Miller,

Leggi Tutto »