Cerca
Close this search box.

Storia del matrimonio 

Il matrimonio è uno dei giorni più importanti nella vita di una persona, quello che, nel bene o nel male, si ricorderà per sempre. Ma, ti sei mai chiesto come viene celebrato il matrimonio in un altro Paese? Qual è la sua origine, la sua storia? 

Spesso, tendiamo a guardare solo nel limite del nostro giardino, perdendoci le meraviglie di quello del nostro vicino. Scoprire, conoscere, esplorare, arricchisce la mente, l’animo. Ad oggi, il matrimonio è visto come un’occasione per fare festa, un rito, che può essere religioso o civile, che unisce due persone che si amano e che dà il via a una cerimonia interminabile. Anche in altri Paesi si festeggia, ma alcuni hanno culture diverse e ci sono usanze differenti il giorno delle nozze. Scopri di più sulla storia del matrimonio e su come questo viene celebrato altrove. 

L’origine del matrimonio 

L’origine del matrimonio affonda le sue radici nella Preistoria. La parola matrimonio deriva dal latino matrimonium. La radice della parola è mater e, nell’antichità, con mater ci si riferiva al legame che rendeva legittimi i figli nati dall’unione di un uomo con una donna. Inizialmente, la donna non aveva diritto di parola, non poteva scegliere chi amare e chi no, chi sposare e chi rifiutare. Era la famiglia che decideva per lei e il padre, in particolar modo. I matrimoni combinati sono sempre stati una tradizione insolita per molti, perché l’amore dovrebbe essere libero, eppure molte giovani si ritrovavano promesse spose a un uomo estraneo, anche molto più grande di loro. Si cercava sempre di affiancare la propria figlia a un futuro sposo ricco, così da avere felicità economica in famiglia. Quasi in ogni Paese e in ogni cultura vigeva la regola della sottomissione della donna alla volontà del padre. Come in Grecia, dove il matrimonio poteva essere celebrato solo dopo l’istituzione di un contratto tra il padre della sposa e il futuro marito. In genere, per la cerimonia si sceglieva il mese di gennaio. E non credete che la celebrazione avveniva allo stesso modo di quelle a cui siamo abituati al giorno d’oggi, perché, in casi come questi, c’erano grandi banchetti accompagnati da bagni purificatori e sacrifici di animali. Dei veri e propri rituali per rimarcare le proprie tradizioni. Lo stesso accadeva nell’Antica Roma, in cui i coniugi si incontravano per la prima volta direttamente il giorno delle nozze. È da qui che si inizia a diffondere la tradizione dell’uso della fede.  

Tra le varie tipologie di matrimonio nelle culture, c’è anche quella dell’antico Egitto. In questo caso, c’era perfetta uguaglianza tra uomo e donna e non c’erano vincoli in fatto di relazioni, perché ognuno poteva sposare chi voleva e chi amava, a prescindere dal pensiero della famiglia. Si usava, però, il conferimento di un dono da parte dello sposo e di una dote da parte della sposa. Nel Medioevo, invece, il matrimonio diventa un contratto vero e proprio. Poiché la prospettiva di vita era molto più bassa, ci si sposava giovani, molto giovani, senza essersi conosciuti e vissuti abbastanza prima. Il matrimonio nella storia ha subito diversi cambiamenti, diverse trasformazioni. Ancora oggi, purtroppo, esistono Paesi in cui le giovani sono promesse in sposa a uomini adulti sconosciuti e non possono sposare chi amano davvero. Alcune volte, non hanno nemmeno la possibilità di scoprire cos’è l’amore, perché non possono vivere liberamente la loro sessualità. Nella maggior parte del mondo, però, il matrimonio viene celebrato per unire due persone che si amano e vengono fatte feste e cerimonie a seconda del gusto, della tradizione, delle usanze. Un grande evento da organizzare, anche con al fianco un professionista del settore che ti guida tra tema, location, allestimenti e quant’altro.  

Matrimoni famosi 

C’è la storia dei matrimoni e poi ci sono matrimoni che hanno fatto la storia. Tra i matrimoni famosi da ricordare con piacere c’è quello tra il principe Carlo e la principessa Diana, convolati a nozze nel 1981. Lady D indossava un abito da sposa realizzato dagli stilisti David ed Elizabeth Emanuel, con 40 metri di seta e migliaia di perle. Gli invitati alla cerimonia erano 2500, mentre i telespettatori che hanno assistito alle nozze in diretta erano più di 750 milioni. 

Rimanendo in tema di famiglia reale, nel 2010 si sono sposati William, primogenito di Carlo e Diana, e Kate Middleton. L’abito da sposa di Kate ha spopolato ed è diventato un modello da seguire per le spose degli anni successivi. Anche in questo caso, la cerimonia è stata seguita in tutto il mondo, da un totale di 2,5 milioni di persone.  

Anche quello tra Grace Kelly e lo scapolo più ambito d’Europa, il principe di Monaco, è uno dei matrimoni che ancora oggi viene ricordato con piacere da tutto il mondo. L’eleganza e la bellezza dell’attrice sono rimaste impresse nell’immaginario collettivo, così come il suo abito da sposa, ancora oggi d’ispirazione per molti stilisti.  

Facebook
Twitter
LinkedIn

Connettiti & seguici

Articoli Correlati
Matrimonio Gay

Matrimonio GAY 

Il matrimonio dovrebbe essere la conseguenza dell’amore. Ma chi è che ha il diritto di decidere se due persone possono amarsi o meno? L’amore dovrebbe essere libero, vero, puro e

Leggi Tutto »
© 2024 DOMANISPOSI.TV | P.IVA: 03826530721
powered by Comma3